top of page
  • Immagine del redattoreRadio Olbia Web

Su Web Notte Misteri, la "Misteriosa morte di Elisa Lam". Martedì 2 Maggio dalle 22. Conduce Paolo Canu.

Il corpo di Elisa Lam, conosciuta anche con il suo nome cantonese Lam Ho Yi, una studentessa canadese dell'Università della British Columbia di Vancouver, è stato recuperato da una cisterna idrica in cima al Cecil Hotel nel centro di Los Angeles il 19 febbraio 2013. Era stata denunciata come scomparsa all'inizio del mese, e gli addetti alla manutenzione dell'hotel hanno scoperto il suo corpo durante le indagini avviate dai reclami degli ospiti per problemi con l'approvvigionamento idrico.

L'interesse per il caso era aumentato cinque giorni prima della scoperta del suo corpo, quando il dipartimento di polizia di Los Angeles ha pubblicato il video in cui era stata vista per l’ultima volta, il giorno della sua scomparsa, da una telecamera di sicurezza di un ascensore.

Nel filmato, si vede Lam uscire e rientrare nell'ascensore, parlare e gesticolare nel corridoio esterno a un interlocutore sconosciuto e a volte sembra nascondersi all'interno della cabina, che pare non funzionare correttamente. Il video è diventato virale su Internet e sono state date molte dubbie spiegazioni sul comportamento insolito della ragazza, da affermazioni di coinvolgimento paranormale a disturbo bipolare di cui Lam soffrì; è stato anche affermato che il video è stato alterato prima del suo rilascio.

Anche le circostanze della morte di Lam, una volta ritrovato il corpo, sollevarono molti interrogativi, soprattutto alla luce della storia dell’hotel che era già stato collegato ad altre morti e omicidi. Il cadavere era nudo, con la maggior parte dei suoi vestiti ed effetti personali che galleggiavano nell'acqua vicino a lei, oltre al fatto che ci sono dubbi e affermazioni poco chiare riguardo il coperchio della cisterna, che venne dichiarato chiuso all'arrivo dei controlli, ma successivamente fu dichiarato trovato aperto da un operaio manutentore. L'ufficio del medico legale della contea di Los Angeles impiegò quattro mesi, dopo ripetuti ritardi, a rilasciare il rapporto dell'autopsia che non riportava prove di traumi fisici e affermò che la causa della morte fu probabilmente un incidente. Gli ospiti del Cecil citarono in giudizio l'hotel per l’accaduto e i genitori di Lam intentarono una causa separata nello stesso anno; quest'ultima venne respinta nel 2015.

Furono rilevate delle somiglianze insolite tra la morte di Lam e il film horror del 2005 Dark Water; da allora il caso è diventato noto in tutto il mondo.




15 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page